Amaru cu ‘un avi chi vinniri dopu a fera

(Giorni amari aspettano chi non ha nulla da vendere dopo la fiera)